lunedì 13 maggio 2013

Gerald Brom, Wayne Barlowe e le fonti di ispirazione

Da qualche settimana sto lavorando ad un racconto ambientato in un setting tipo "mondo morente".
Sono ancora nelle fasi di design dei personaggi, però ho la trama ben delineata in mente e spero di riuscire a tirarci fuori qualcosa di decente.
Spero.
Ho la ferma convinzione che le idee, l'ispirazione, seguano una forza precisa, la forza preponderante nell'universo, cioè la forza gravitazionale.
Quello che voglio dire è che se si riescono ad accumulare un determinato tipo di sensazioni allora le idee cominceranno a fioccare perché attratte da un nucleo di idee consolidate che formano una specie di pozzo gravitazionale dell'ispirazione.

Certo, è una mia opinione e può benissimo essere considerata una minchiata.
Però con me funziona e per ora continuo a seguirla.
E dato che il setting è appunto legato ad una tematica di mondo morente (in realtà è una sorta di fantasy post-apocalittico), ho passato un bel po' di tempo a spulciare le tavole di due artisti che sono stati di grande ispirazione perché legati agli aspetti più cupi del fantasy.

Il primo è Gerald Brom, conosciuto semplicemente come Brom (che già è un nome fantasy abbastanza cazzuto, un certo Paolini ne sa qualcosa).
Illustratore americano che ha lavorato per la TSR (Dark Sun in particolare), WotC, Blizzard, Dark Horse. Specializzato nel rappresentare figure legate al fantasy in chiave dark.
Segue una breve gallleria del materiale che ho visionato e che mi ha colpito.

 


Il secondo autore è per me una sorta di mito. L'ho scoperto diversi anni or sono e l'ho sempre venerato per l'uso incredibile dell'aerografo e le caratterizzazioni del pantheon infernale ispirate dal Liber Juratus di Onorio di Tebe. Parlo di Wayne Barlowe,  artista inglese che ha collaborato alla realizzazione di prodotti quali Avatar di Cameron, Titan A.E. Hellboy ed Hellboy the Golden Army e altra roba mainstream.

Oltre ad aver ideato un bestiario alieno poi serializzato da Discovery Channel.
Ok, fine del panegirico sul geniaccio.
Ecco un estratto della sua gallery.
 


Chiudo con la versione Barloweniana della Mona Lisa:

9 commenti:

  1. Ma "mondo morente" come il ciclo della Terra Morente di Jack Vance o più prettamente post-apocalittico? Sono due atmosfere molto diverse, entrambe meritevoli, ma diverse. Del secondo tipo mi viene in mente un romanzo di David Gemmell, qualcosa con "lupo" nel titolo, poco SF e molto fantasy.
    Molto belle le immagini! Alcune sono debitamente inquietanti.

    RispondiElimina
  2. Simile a Terra Morente di Jack Vance e a Zothique per certi versi. Il setting è una specie di ambientazione post-bellica (una guerra tra divinità finita in malora per entrambe le parti). Spero di tirarci fuori qualcosa in tempi brevi. Riguardo Brom e Barlowe, ecco, specialmente l'ultimo per me è una specie di mito. Non è male nemmeno come scrittore, recupera "Il demone di Dio" se ti riesce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo segno nella mia interminabile wishlist...

      Elimina
  3. La Terra Morente di Vance non ha vere e proprie implicazioni scientifiche, c'è solo la malinconia del tutto che sta per finire. In Zothique anche se non c'è un ordine cronologico dei racconti, certi regni che sono fiorenti in una storia sono deserti bruciati dal sole in una stora diversa... Quindi c'è la sensazione della distruzione.
    Comunque belle immagini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bruno, benvenuto e grazie per il commento. Hai ragione, infatti l'idea sarebbe di dare quello spirito di malinconia di Terra Morente con la serializzazione. Compito arduo, in effetti.

      Elimina
  4. Abstract caro, prima di tutto un grazie di cuore per la tua iscrizione che ricambio subitissimo e non sai il piacere che mi fa!!!!!!!!!
    Fantasy? La mia passione, e quei disegni meravigliosi e nello stesso tempo da incubo!!!
    Non vedo l'ora di vedere il prodotto finito..Complimenti!!!!!
    Ora vado a fare quello che ti ho detto e salvare il tuo bellissimo blog tra i favoriti!
    Un bacio grande e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella, grazie a te. Per ora il racconto è in fase embrionale, appena pronto proverò a pubblicarlo sul blog

      Elimina
  5. Scusa amico mio...ma dove trovo i followers nel blog?
    Per ora aggiungo il blog tra i favoriti...ma fammi sapere!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho inserito quel widget in effetti, andrebbe nel caso impostato dal tuo blog, cioè elenco lettura - aggiungi e poi copi l'URL del mio blog http://suonidalsole.blogspot.it.
      magari aggiungo il widget però che è più semplice o_O

      Elimina